Strategia Europa 2020

bandiera Unione Europea

Il grande obiettivo della Commissione Europea è assicurare una crescita omogenea e costante della società Europea, in tutti i suoi settori, nel rispetto delle linee guida e degli obiettivi fissati da Parlamento e Consiglio Europeo. A tale scopo, la Commissione Europea gestisce diversi strumenti di finanziamento dedicati ai diversi settori strategici per la crescita e la competitività dell'Unione.

Nelle diverse politiche europee dell'ultimo decennio è stato riconosciuto il ruolo fondamentale della RICERCA quale elemento trainante per lo sviluppo socio economico Europeo e per il recupero della competitività del nostro sistema. La Commissione persegue quindi con enorme serietà e costanza l'obiettivo della costituzione di uno Spazio Europeo della Ricerca (ERA) ossia un libero mercato della ricerca e dei ricercatori governato da una politica europea della ricerca, il quale possa generare un effetto attrattivo per gli investimenti privati e per i migliori cervelli europei e non europei, invertendo così la tendenza negativa di questi ultimi decenni.

Inoltre, la centralità del ruolo della ricerca è stata di nuovo confermata, a 10 anni dal Consiglio Europeo di Lisbona, dalla strategia Europa 2020, adottata dopo l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona, la quale poggia le proprie azioni di rilancio dell'economia dell'Unione sui tre pilastri della:
 

  •    crescita intelligente
  •    crescita sostenibile
  •    crescita inclusiva               

 

Lo strumento principe per il finanziamento delle attività di ricerca di base, della formazione e dell'Innovazione, è il Programma Quadro:
Con i Programmi Quadro la Commissione si affianca a programmi di ricerca nazionali e regionali per concentrare e coordinare gli sforzi di università, enti di ricerca e piccole e grandi imprese nei settori che possono dare valore aggiunto alla ricerca europea e produrre effetti benefici per la società. Questo strumento è previsto dal Trattato di Roma, all'articolo 163: “L’Unione avrà l’obiettivo di rafforzare le basi scientifiche e tecnologiche dell’industria Europea incoraggiandola a divenire competitiva a livello internazionale, nello stesso tempo dovrà promuovere le attività di ricerca considerate necessarie da altri capitoli del Trattato”.
Il primo Programma Quadro è stato varato nel 1984, l'attuale Programma Quadro denominato Horizon2020 è officialmente iniziato a dicembre 1013 e durerà fino al 2020.

Altri strumenti comunitari gestiti dalla CE per contribuire allo sviluppo della nostra economia sono i Fondi strutturali che comprendono FESR, FSE e fondo di coesione e costituiscono gli strumenti finanziari della politica regionale dell’Unione europea (UE) il cui scopo consiste nell’equiparare i diversi livelli di sviluppo tra le regioni e tra gli Stati membri. Essi contribuiscono pertanto a pieno titolo all’obiettivo della coesione economica, sociale e territoriale.

Il Programma di Competitività ed Innovazione (CIP Programme) rivolto allo sviluppo di carattere prevalentemente imprenditoriale."